Le imprese hanno l’obbligo della PEC ma non del software per la lettura degli atti notificati P7m

Tribunale di Lecce, ordinanza del 16 marzo del 2016

Massima a cura di Leo Stilo

Il  Tribunale di Lecce con l’ordinanza in questione statuisce che  la normativa che impone alle imprese di dotarsi di casella di posta elettronica non obbliga, però, le stesse imprese di munirsi di programmi elettronici che consentono la lettura degli atti inviati con firma digitale.

Il predetto Giudice constatando che non vi è prova che la società convenuta sia in effettivo possesso di tali programmi e che non vi sia prova che la stessa abbia potuto prendere visione dell’atto di citazione non può dichiarare la contumacia della società disponendo la notificazione secondo l’ordinario procedimento a mezzo ufficiale giudiziario.

Per il testo del provvedimento si rinvia a : RAGIONANDO_WEBLOG il notiziario giuridico indipendente v. 4.0 – ISSN 2464-8833