Il decalogo della procedura di deposito di un atto e delle “notifiche telematicamente”

Tribunale Ordinario di Roma, Sezione XIII Civile, Ordinanza, R.G. n.67825-15

(Massima a cura di Leo Stilo)

Il Giudice del Tribunale di Roma nell’affrontare il caso concreto (ATP) posto all’esame, espone il decalogo della corretta procedura di deposito di un atto notificato telematicamente:
A. redazione dell’atto su PC con programma di scrittura e conversione del file nativo in formato PDF;
B. predisposizione (ove come di regola il cliente non possegga la firma digitale) della procura su foglio separato, stampa, firma cliente e avvocato, scansione per immagine, firma digitale;
C. relata di notifica scritta su PC e conversione del file nativo in PDF, firma digitale (ovvero se stampata, scansionata, firmata digitalmente e con attestazione di conformità della copia informatica a quella cartacea);
D. eventuali documenti allegati nei formati consentiti;
E. notifica a mezzo PEC atto ed allegati;
F. acquisizione delle attestazioni di accettazione e di consegna inviate dal provider di posta;
G. iscrizione a ruolo telematica e contributo unificato (direttamente on line, o se cartaceo, con scansione etc.);
H. invio, con firma digitale, degli atti e doc. da A) a G) a mezzo PEC alla cancelleria.


Note

Testo del Provvedimento sul sito dell’Avv. Maurizio Reale